In questo articolo parlerò di malocclusione e dei difetti posturali, di come essi siano correlati e come influiscano negativamente sul nostra salute generale.

Inoltre vi descriverò come, malocclusione e difetti posturali, possano essere  curati in maniera definitiva ed atraumatica con l’innovativo dispositivo chiamato ACOM, l’Armonizzatore Cranio Occlusale Montorsi.

Imparerete a conoscere l’ ACOM e le sue capacità, non solo nel risolvere la malocclusione, ma anche nel curare sintomi e disturbi extra orali, come mal di testa, dolore cervicale, mal di schiena, bruxismo, acufeni ed altro ancora. Ed infine vi spiegherò come la terapia con ACOM sia utile ed efficace nell’armonizzare i rapporti tra cranio, denti e schiena e come sia in grado di ristabilire un’occlusione normale ed una postura equilibrata, ridonandovi salute e benessere in modo naturale e fisiologico.

 

Cos’è la malocclusione e come impatta sulla postura?

 

La malocclusione, come le carie e gengiviti, è una patologia molto frequente che si manifesta come una chiusura non corretta tra l’arcata dentale superiore ed inferiore. Si stima che oltre l’85% dei bimbi e degli adolescenti ne soffrano e che spesso compare quando i denti decidui (da latte) sono ancora presenti. Inoltre  tipi di malocclusione sono numerosi ed, identificarne la classe e l’origine, è cruciale per una corretta diagnosi e terapia.

 

Tuttavia oltre il 60% dei pazienti affetti da malocclusione, ha disturbi che non solo riguardano i denti, ma che interessano anche zone extra orali. Infatti con la malocclusione si ha una una mancata armonizzazione tra le ossa craniali, denti e colonna vertebrale che genera una serie di segni come:

 cifosi

lordosi

scoliosi

mal di testa frequenti

acufeni

click mandibolari

russamento

difficoltà respiratorie

bruxismo

mal di schiena

disturbi oculari

disturbi visivi

dolori cervicali

Le origini della malocclusione

Questo disallineamento e disequilibrio delle ossa del cranio è spesso dovute a predisposizioni genetiche; ma è altrettanto frequente che ciò sia provocato da traumi cranici o facciali, verificatisi, durante un parto lungo e/o complicato oppure durante il periodo infantile. Tutti questi fattori possono quindi provocare un’articolazione non equilibrata e non corretta tra le ossa craniali e quindi una disarmonia cranio-occlusale.

Spesso l’approccio tradizionale prevede che la malocclusione e i difetti posturali siano approcciati separatamente, come problematiche non correlate e quindi curate da specialisti differenti.

Tuttavia è ormai dimostrato, dalla letteratura e dalla pratica clinica,che la malocclusione e i difetti posturali hanno, 6 volte su 10, un’origine cranio-occlusale. Questo significa che è proprio la mancata armonizzazione tra ossa craniche che provoca un disallineamento delle arcate dentali ed un conseguente disequilibrio posturale.

Un po’ di storia

Nel 1953 i professori Soulet e Besombes dell’Università di Parigi furono i primi a studiare ed identificare questa correlazione tra malocclusione e difetti di postura.

Essi così idearono un approccio terapeutico che risolvesse all’origine il problema, cioè un apparecchio ortopedico funzionale da loro chiamato “attivatore a doccia Soulet-Besombes”.

Successivamente, negli anni ’90, il Prof. Montorsi decise di modificare e potenziare l’efficacia posturale dell’attivatore di Soulet-Besombes, ideando l’ ACOM cioè l’Attivatore Cranio Occlusale Montorsi.

 

Come funziona l’ ACOM e quali vantaggi comporta per la cura della malocclusione e i difetti posturali?

L’ ACOM si basa essenzialmente su un concetto fondamentale, cioè che vi è una corrispondenza biunivoca tra osteopatia, disallineamento delle ossa craniali e malocclusione dentale.  Questo quadro clinico spesso non può essere risolto con l’ortodonzia tradizionale (con gli apparecchi metallici e/o rigidi) perché essi forzano solo l’allineamento dei soli denti. Ciò causa a sua volta un disequilibrio della colonna vertebrale che l’organismo manifesta con i sintomi extra orali sopradescritti (mal di schiena, emicrania, etc.)

L’ ACOM è un apparecchio costituito da un polimero elastico ed atossico che, indossato solo per alcune ore al giorno, agisce riallineando  in modo naturale e progressivo le ossa craniche. Questa sua azione risolve la disarmonia cranio-occlusale e ripristina di conseguenza la normale occlusione e la postura del paziente.

Apparecchi ACOM

La mia esperienza con ACOM

Basandomi sulla mia pratica clinica, ritengo l’ ACOM  una terapia davvero rivoluzionaria ed efficace nel risolvere problematiche altrimenti difficilmente gestibili con l’ortodonzia tradizionale. Adotto la terapia con il  dispositivo ACOM da diversi anni ed ormai i casi di guarigione completa e definitiva sono numerosi e consolidati nel tempo. Avvalendomi della collaborazione di un team multidisciplinare, composto da osteopati, logopedisti, psicologi ed oculisti, sono riuscita a curare, in modo definitivo e risolutivo, numerosi casi di bambini, adolescenti ed adulti affetti da una malocclusione e da concomitanti difetti posturali, i quali non solo non rispondevano alle terapie ortodontiche tradizionali, ma che addirittura presentavano una recidiva o un peggioramento dello stato patologico.

 

Occlusione prima dell’ACOM

 

Occlusione dopo 12 mesi di ACOM

 

 

Postura prima dell’ACOM

 

Postura dopo 12 mesi di ACOM

 

 

Infine bisogna evidenziare che con l’ ACOM , non solo la malocclusione ma anche i sintomi extra orali connessi alle disfunzioni cranio-occlusali, possono essere definitivamente risolti, restituendo ai pazienti il loro sorriso naturale e soprattutto il loro stato di benessere e di salute in modo del tutto naturale ed equilibrato.

 

 

 

Leave a Reply